Marsannay Rouge 2018 di Sylvain Pataille – Quando un vino è definibile intelligente

Quando un vino è definibile intelligente? Quando il suo rapporto tra la qualità e il prezzo è perfettamente equilibrata, soprattutto in relazione ad un vino prodotto in una zona poco conosciuta e che fondamentalmente da disciplinare non ha Cru da presentare: Marsannay.

Tuttavia, è solo in attesa di essere scoperta e regolamentata con più attenzione, perchè vigne come Clos De Rois sono invidiabili, profumatissime e in grado di regalare piaceri che non hanno nulla da invidiare alle altre Cru di Borgogna.

Tra i vini di Borgogna, non è possibile tralasciare Sylvain Pataille, il cui domaine nasce nel 1999 nel cuore della Borgogna francese da una coltivazione di un ettaro scarsa per raggiungere, oggi, 12,5 ettari tra Chardonnay, Pinot Noir, Pinot Blanc e Pinot Gris per un totale di 55.000 bottiglie l’anno.

 

vini di borgogna sylvain pataille

 

Assunto nel 1997 da un laboratorio enologico di Boeune, Sylvaine Pataille è da sempre slegato e contrario ai preconcetti del vino standardizzato dall’utilizzo di prodotti chimici in fase di coltivazione e manipolazione del vino, esaltando l’importanza di un prodotto che fosse in grado di esprimere completamente il magico terroir che caratterizza la AOC di Marsannay, in Borgogna.

Marsannay è un village di 1200 ettari coltivati prevalentemente a vigneti di Pinot Noir e Chardonnay, al cui centro sorge la cittadina di Marsannay la Cote, nel cuore pulsante dei vini di Borgogna a pochi passi da Digione.

vini di Borgogna di Marsannay ottengono l’Appellatiòn nel 1987 di Village AOC Marsannay e nella zona è l’unica Village AOC a poter produrre vini di Borgogna rossi, vini di Borgogna bianchi e vini di Borgogna rosè.

I vini di Borgogna di Sylvain Pataille sono vini biodinamici, in cui la standardizzazione dei vini viene completamente allontanata a favore di un prodotto in grado di esprimere al meglio la potenza del terroir che lo produce attraverso tecniche di coltivazione delle uve biodinamichenaturali e biologiche.

vini di Borgogna di Pataille sono privi di qualsiasi sostanza chimica, sia nella fase di coltivazione che nella fase di vinificazione, utilizzando esclusivamente (e in piccole quantità) rame e zolfo.

Questi vini di Borgogna hanno ottenuto la certificazione di vino biologico solo nel 2016, in quanto a causa dei cambiamenti climatici e dell’effetto serra, Pataille dovette più di una volta utilizzare sostanze proibite dalla certificazione per salvare le sue coltivazioni di viti da un caldo eccessivo e fuori controllo.

Infine, riuscendo a trovare il giusto equilibrio e le corrette tecniche di coltivazione, riesce nel suo intendo portando il Domaine Sylvaine Pataille ad essere considerato il gioiello della produzione biologica dei vini di Borgogna di Marsannay.

Troviamo oggi un produttore di vini di Borgogna capace ed esperto, che esprime la completezza di uno splendido terroir in vini di denominazione controllata come il Bourgogne Aligotè, Marsannay Blanc, Marsannay Clos du Roy, Bourgogne Aligotè Clos Du Roy, Bourgogne Aligotè Champ Forey, Bourgogne Le Chapitre, Marsannay Chardonnay Rosè, Marsannay Le Longeroies e Bourgogne Aligotè Les Auvonnes Au Pepe.

 

 

Scopri Sylvain Pataille e i suoi vini di Borgogna, LI TROVI QUI

Site Footer