Vino e patatine fritte: qual’è l’abbinamento perfetto?

I vigneti di Maison Forget-Brimont coprono 18 ettari che si trovano per la maggior parte sui terroir dei comuni della Montagne de Reims: Mailly-Champagne e Verzenay per il Grand Cru e Chigny les Roses, Coulommes la Montagne, Ludes, Montbré, Sermiers , Taissy e Villers-Allerand per il Premier Cru.

Questa tenuta di 6a generazione, fondata da Louis Forget, piantò i primi vigneti all’inizio del XIX secolo, mentre il marchio fu fondato nel 1920.

Nel 1978 divenne noto come Forget-Brimont.

Il Pinot Nero regna sovrano in questa zona. Questi champagne sono prodotti principalmente da uve di proprietà di quei vigneti Premier Cru, ma acquista anche uve da altri coltivatori Premier Cru e da coltivatori Grand Cru per produrre piccole quantità di Champagne Grand Cru.
Siamo di fronte ad un produttore artigianale dalla qualità molto alta il cui rapporto qualità prezzo è veramente ottimo.

Sono champagne dai grandi profumi, dai sapori freschi e pieni che permettono di gustare l’equilibrio e la qualità della produzione artigianale locale a prezzi veramente molto contenuti, basti pensare che il Forget Brimont Brut è un Premiere Cru che trovi sul nostro sito a 25.00 € (ma a ragion veduta, non è attualmente disponibile se non nella sua versione Magnum che trovi qui)!

Non è comunque oggi il  momento di dedicarci alla versione Brut degli champagne di Forget-Brimont, perchè oggi abbiamo prestato le nostre papille gustative ad un abbinamento veramente molto particolare, per nulla semplice e assolutamente non scontato: champagne e patatine fritte, il miglior abbinamento l’abbiamo trovato con il Premier Cru Millesimato di Forget-Brimont!

Forget-Brimont Champagne Millesimé 2007 Prémier Cru

A meno che le patatine non siano aromatizzate al formaggio, al tartufo o a qualsiasi spezia permettendoci di spaziare maggiormente su altri vini, l’abbinamento perfetto per assaporare le patatine fritte lo abbiamo trovato in una bolla.
Una bollicina francese proveniente da terroir coltivati esclusivamente a Grand Cru e Premier Cru nel cuore dello Champagne prodotto artigianalmente, il millesimato 2007 Premier Cru di Forget-Brimont.
La grande capacità della sua effervescenza la si vede fin dal primo bicchiere versato, con una spuma candida e ben strutturata che va a formarsi subito sulla superficie, mettendoci anche un pò prima di lasciare spazio al vino.

Degustato in un bicchiere bello ampio che permetta la piena espressione dei suoi profumi, questo champagne si apre generosamente anche perchè la 2007 è l’annata che oggi sta arrivando al culmine delle sue proprietà e capacità.

Dorato al bicchiere, limpido, brillante, con un fine perlage diradato che ci sottolinea subito l’eleganza tipica degli champagne.

Al primo naso è piacevolmente fruttata, agrumata, espressa principalmente dallo chardonnay che prevale sul resto per poi lasciare spazio a sottili e fievoli sentori di frutti rossi che, si sa, derivano dalla sua parte di pinot nero perfettamente percentualizzata.

Al palato è buonissimo, fresco, saporito, e coerente ai suoi sentori ma il focus di oggi non è propriamente lo champagne fine a sè stesso, ma la ricerca di un vino che si abbini perfettamente alle patatine fritte e ai piatti fritti in generale:

la fine bollicina pulisce perfettamente la bocca, la freschezza dello champagne e le sue note tipiche accompagnano e bilanciano perfettamente la croccantezza e i sapori grassi e carichi della frittura.

Se vuoi assaggiarlo in abbinamento a piatti non propio leggeri e semplici, o se vuoi anche solo provare la freschezza e la qualità di un artigiano dello champagne che vinifica Grand Cru e Premier Cru, trovi il suo Millesimato Premier Cru 2007 proprio qui! Inoltre, sappi che il 2007 è l’annata giusta da assaggiare ora, perchè è proprio in quest’anno che si apre a tutto il suo splendore.

Per gli altri champagne di Forget-Brimont invece clicca qui!

Site Footer